Storia e Curiosità

Storia dei Taralli Pugliesi

Quante volte i pugliesi hanno sentito questa storia ? Tante e sempre con interpretazioni diverse.

I taralli nascono grazie al buon senso e alla cultura del non spreco degli antichi panettieri e delle sagge massaie pugliesi, i quali a seguito delle lavorazioni di prodotti da forno come pane, pizze e biscotti, riutilizzavano la pasta avanzata, aggiungendo sapori e odori e dandogli infine una forma rotonda e diversa dal solito.

Per i Pugliesi il tarallino non si limita ad essere un prodotto gastronomico della tradizione, ma è quasi un simbolo di appartenenza ad una terra ricca , bella e difficile con cui ognuno ha un rapporto intimo e profondo.

Per i Pugliesi vedere un tarallino a Londra , Parigi o NewYork è un epifania che ti permette di percepire l’odore del vento ,della terra , del sole, del mare del Mediterraneo e ritornare per un momento a casa.

Oggi ai tarallini viene dedicato un impasto e una ricetta ben studiata e ricercata per proporvi un tarallino autentico e originale che odori e che abbia il sapore e il gusto delle Puglia quella vera con ingredienti tutti pugliesi.

La pasta dei tarallini viene porzionata da una macchina in strisce sottili e con le mani si chiudono le estremità a formare un cerchio, questo procedimento di lavorazione artigianale è stato in parte mantenuto nel corso del tempo per salvaguardare la storia e la tradizione del prodotto artigianale.

Il Mio Fornaio Pasticcere. Il vostro Fornaio.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.